11/10 Chinle-Petrif.Forest-Meteor Crater

11/10/10: Chinle, Canyon de Chelly, Petrified Forest, Meteor Crater, Flagstaff, Route 66, km 430

La mattina facciamo colazione nel ristorante davanti al Best Western, in cui più del 50% dei clienti sono Navajo, il quotidiano fuori dal ristorante ci informa che è stato ritrovato un corpo senza testa (in mezzo a bottiglie di birra... guarda caso), l'FBI indaga.

Partiamo per il Canyon de Chelly situato a pochi km da Chinle dove ci fermiamo a vedere solo il Canyon e due Pueblo visti dall'alto, assistiamo ad una lite furibonda al vistor Center dove stanno facendo dei lavori, ta un operaio Navajo ed una signora bianca (capo cantiere?) della stessa azienda, il tipo se ne va come se fosse stato licenziato, additando più volte la donna.

Scendiamo dopo qualceh centinaio di km alla Petrified Forest, il parco è molto grande, circa 35 km, la prima parte è un deserto il Painted Desert, poi torviamo ancora dei Pueblo con dei graffiti carini che mostrano degli uccelli acquatici (buon indizio per il G.W.) poi arriviamo alla foresta pietrificata che è davvero incredibile. In sostanza qui 225 milioni di anni fa c'erano delle foreste le quali vennero abbattute da eventi alluvionali. Gli alberi vennero sommersi da fango e cenere vulcanica che bloccarono il "lavoro" dell'ossigeno, mano a mano che il tempo passò i minerali presero il posto del legno mantenendone colore, forma aspetto. Sembrano a tutti gli effetti dei tronchi di legno ma toccandoli e guardandoli in sezione si capisce che è roccia, bellissimi. Dalla Petrified Forest si possono vedere i San Francisco Peaks, montagne alte 3800 metri vicino a Flagstaffa (distano ben 193 km e si vedono ad occhio nudo oggi, incredibile, avrei detto che la curvatura della terra ce lo avrebbe impedito)

Proseguiamo per il Meteor Crater, la "madre di tutte le doline", questo cratere vulcanico si è formato 49.500 anni fa in 10 secondi seguito l'impatto di un meteorite avente diametro di circa 25/30 metri. Il cratere ha un diametro di 1250 metri, una profondità di 175 metri, potrebbe ospitare in altezza un grattacielo di 60 metri mentre sul suo fondo ci stanno 20 campi da calcio, gli spalti dello "stadio" potrebbero ospitare 2 milioni di persone.

La velocità del meteorite è stata calcolata in 70.000 km/h, composto in prevalenza di nichel, per il 5% si distrusse entrando in atmosfera, per l'80% si vaporizzò con l'impatto, per il 5% si disintegrò, il restante 10% è sotto il cratere. L'impatto sollevò 300 milioni di tonnellate di roccia.

Il ranger non sa nulla degli esperimenti effettuati nel cratere riguardo le temperature delle frost hollow, ranger che continua a pronunciare la parola "focs", che vuol dire gente (gli abbiamo chiesto cosa volesse dire).

Dopo i rituali acquisti al visitor center, andiamo a Flagataff dove troviamo alloggio in un bel Super 8. Poi andiamo a cena in un locale tipico anni 50 sulla route 66 (pieno come un uovo può ospitare 195 persone).

 

Indietro  di  37  Indice Avanti
 
IMG_5108